AbruzzoBorghiCalascioCosa visitareFotoItaliaScanno

Calascio e Scanno. Adulti, fate piano! Qui giochiamo ancora per strada

Ormai assuefatti dalla vita moderna, veloce, frenetica e asettica, ci sembra impossibile che ci siano paesi in cui i bambini possano giocare ancora in strada, proprio come cinquantanni fa. Nelle nostre città, siamo abituati a vedere i bambini in auto per fare 100 metri, tra danza e musica, oppure davanti la TV, la playstation o col viso illuminato da uno smartphone.

Ma, per fortuna, ci sono luoghi in Abruzzo (come i borghi di Calascio di Scanno) dove potrai vedere ancora bambini che trovano interessante riunirsi per i vicoli e giocare a pallone, a nascondino, posizionare giocattoli sugli scalini e fare il “mercatino”, giocare con le biglie e tanto altro. Da grandi, saranno adulti forse più responsabili, essendo cresciuti sulla strada che, seppur piena di pericoli, ti insegna alcuni dei valori più importanti della vita, come l’amicizia, il rispetto, lo spirito di gruppo e poi, a dirla tutta, un ginocchio sbucciato che brucia con cotone e Citrosil è uno dei ricordi più belli che ho della mia infanzia 🙂  W Scanno, W Calascio, W i Borghi d’Abruzzo! Foto di Roberto Del Prete e Giovanni Morachioli

Roberto De Ficis

Potrebbe interessarti leggere anche:

Condividi l'articolo con i tuoi amici

È importante: supporta le attività della redazione di Viaggiando Italia, aiutaci a promuovere il territorio! Dai il tuo supporto

Tags

Ti è piaciuto questo articolo?

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook Viaggiando Abruzzo per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

Partecipa anche tu! Iscriviti al gruppo Viaggiando Abruzzo (gruppo ufficiale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close