Quantcast

Abruzzo. Trekking botanico (tra mari e monti) alla scoperta delle piante selvatiche

Sabato 27 e domenica 28 aprile 2019. Un intero fine settimana dedicato ad escursioni che ci porteranno a scoprire e studiare la vegetazione tipica di habitat montani e marini. Inizieremo sabato visitando uno straordinario santuario floristico e faunistico: la Riserva Naturale dell’Abetina di Rosello, che si estende nel territorio del medio Sangro al confine tra Abruzzo e Molise per una superficie complessiva di 211 ettari, un’altitudine che va dagli 850m ai 1.179 del Monte Castellano e si trova in un comprensorio montano di grande valore naturalistico e paesaggistico.

La Riserva rappresenta uno degli ultimi nuclei appenninici dell’Abete bianco, Abies alba, specie tipica delle aree montane e delle foreste del nord Europa, che qui ha trovato il suo habitat ideale ed è presente con maestosi esemplari che raggiungono i 50m di altezza! Ma è possibile incontrare anche il velenosissimo Aconito, la Belladonna, il Sigillo di Salomone, una rara orchidea, l’Epipactis purpurata, o il bellissimo fiore del Lilium martagon.

La domenica si passerà invece ad un ambiente completamente diverso, agli antipodi di quello visitato il giorno precedente: la Riserva naturale di Punta Aderci, la prima area costiera protetta in Abruzzo, che si estende per oltre 285 ettari lungo la costa adriatica e comprende falesie e dune sabbiose, habitat di estremo valore naturalistico ed in pericolo a causa delle attività umane.

Qui potremo osservare la flora psammofila e alofita adattatasi a vivere in ambienti estremi salmastri, aridi e ventosi e le varie succesioni vegetazionali del cakileto, agropireto e ammofileto. Scopriremo specie come il Papavero delle sabbie, la Salsola kali, il Limonium virgatum, l’Echinophora spinosa e l’Oenothera biennis. Durante le escursioni impareremo a riconoscere le piante selvatiche utilizzando metodi semplici ed efficaci basati sullo studio e sull’osservazione di elementi quali le caratteristiche morfologiche e strutturali di fiori, foglie e frutti, l’habitat di crescita, le sensazioni tattili e gli odori. Verranno descritte le proprietà organolettiche e nutrizionali delle erbe che incontreremo, i loro usi tradizionali e gli aneddoti ad esse legati, saranno illustrate le modalità e le regole per raccogliere in modo sicuro, sostenibile e nel pieno rispetto della natura.

Ci soffermeremo in particolare sulle piante commestibili, raccontando come trasformarle in cucina in piatti originali e gustosi, approfondendo la loro conoscenza ed evidenziando le differenze con eventuali piante tossiche simili, in modo da evitare spiacevoli confusioni. Le escursioni saranno condotte dalla guida AIGAE Nadia Esposito in collaborazione con l’esperto di botanica Roberto Vetromile.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA – POSTI LIMITATI

Per maggiori informazioni e per iscriversi: E-mail: robertovetromile@gmail.com Cell: 333-5712359 Whatsapp Quota di partecipazione ad entrambe le giornate: 20€ Quota di partecipazione ad un’unica giornata: 15€ È previsto pranzo a sacco per entrambe le escursioni. Le escursioni avranno inizio alle ore 10:30 e termineranno alle ore 15:00 circa

Possibilità di pernottamento sabato 27 APRILE in B&B convenzionato, a Villalfonsina (CH) – La Locanda del Vagabondo – sito a pochi km dalla Riserva di Punta Aderci, dove si svolgerà l’escursione di domenica 28 APRILE al costo: 20€ colazione inclusa – PAGAMENTO ANTICIPATO. Non è possibile portare cani con sé.

Data / Ora: 27/04/2019 - 28/04/2019 0:00
Luogo:
,
Categorie:

Mappa non disponibile

Condividi con i tuoi amici:
Scopri come pubblicare un articolo che parla della tua attivita'. Contattaci
Supporta il lavoro della redazione di Viaggiando Italia, aiutaci a promuovere il territorio! Dai il tuo supporto

Partecipa anche tu! Iscriviti al gruppo Viaggiando Italia (gruppo ufficiale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button