ItaliaNewsPiemonte

Il Cuneese continua a crescere in termini turistici

Presentati i dati relativi ad arrivi e presenze per l’anno 2021

L’anno 2021 è ancora stato fortemente influenzato dalla pandemia: periodi di apertura limitata si sono alternati a locali lock down che hanno ancora scoraggiato in parte i movimenti turistici. Un anno ancora difficile, ma che ha riconosciuto per il territorio dell’ATL del Cuneese un ennesimo segno positivo.

“I dati 2021 confermano un +17,8% negli arrivi e +5,5% nelle presenze. Nel 2021 abbiamo inoltre constatato una crescita generale della qualità dell’offerta ricettiva, registrando ottime recensioni online (dato rilevato oggettivamente dall’Osservatorio Turistico Regionale) sia per quanto riguarda la ricettività sia per i servizi annessi. Ottimo, dunque, il sentiment generato nei confronti della destinazione turistica cuneese (ben 89,9/100) che guadagna sempre maggiore visibilità e credibilità nel panorama internazionale.” commenta il Presidente dell’ATL del Cuneese, Mauro Bernardi

La crescita più contenuta nel 2021 rispetto ad altre aree piemontesi è dovuta sia all’ottima performance del 2020, quando il Cuneese era stata la zona che meglio aveva contrastato l’impatto della pandemia (-39% di arrivi nel Cuneese contro il -56% del territorio regionale), sia a difficoltà oggettive che non dipendono né dalla vivacità del territorio né dalle azioni promozionali dell’ATL. Un elemento che ha impattato negativamente sulla ripresa della montagna è stata la chiusura degli impianti sciistici nei primi mesi del 2021 (a fronte di un ottimo innevamento naturale) e la relativa cancellazione di tutte le settimane bianche: il dato negativo è stato pesantissimo in questi mesi con punte oltre il -75% rispetto al 2020. Altro elemento non secondario è stato la chiusura del Tunnel di Tenda a seguito della tempesta Alex che ha generato enormi difficoltà di collegamento con la Francia, importante mercato turistico per tutto il Cuneese. Fanno ben sperare i dati rilevati sui canali delle OLTA, vale a dire le previsioni e le prenotazioni attualmente in essere per la primavera e per l’estate 2022.

“Stiamo lavorando alacremente per far sì che le strutture ricettive utilizzino con maggiore regolarità la piattaforma regionale per dichiarare i dati sui flussi turistici. – precisa il Direttore dell’ATL del Cuneese Daniela Salvestrin. È infatti in base a questi dati che vengono calcolati i fondi che potranno essere utilizzati per la promozione del territorio e in questo momento c’è ancora una importante percentuale di strutture ricettive che non utilizza questo strumento. Ricordiamo che i dati delle singole strutture ricettive non possono essere resi noti in nessun modo perché sono coperti da segreto statistico ed è quindi doveroso l’impegno di tutti per far emergere quei dati che per vari motivi risultano ancora non dichiarati e che ci potrebbero aiutare a portare avanti azioni promozionali sempre più efficaci.”


Scopri la nuova sezione dedicata alle Feste e alle Sagre in tutta Italia


Come in una grande famiglia!

Ti è piaciuto questo articolo? Regala un “mi piace” alla nostra pagina Facebook Viaggiando Italia per scoprire i migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici!

Ti aspettiamo anche sul gruppo!

Se ti va, iscriviti anche al nostro gruppo Viaggiando Italia (gruppo ufficiale) troverai tante foto, idee e tanti amici che, come te, amano l’Italia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button