Quantcast
Italia

Abruzzo. Conosci la storia di Introdacqua, uno dei borghi più belli d’Italia?

Il nome

Introdacqua deriva dal latino inter aquas, ossia “dentro le acque”, a significare l’abbondanza di sorgenti nel territorio.

La storia

IX sec., la grande disponibilità di acque utili per l’agricoltura, grazie alla presenza di numerose fonti in montagna e ruscelli che scorrono nelle colline poste tra le valli di Sant’ Antonio e di Contra, inducono i monaci della potente abbazia di San Clemente a Casàuria, a mandare coloni in questo luogo per coltivarvi le terre di loro proprietà. Nasce così una prima comunità organizzata che dipende dall’abbazia e sarà poi feudo di diverse nobili famiglie, tra le quali sono da ricordare i D’Aquino e i Trasmondi.
Nel XIII sec. sorge il castello con funzioni difensive, trovandosi Introdacqua coinvolta nelle lotte interne sulmonesi.
1400 ca., viene eretto il palazzo marchesale.
1474, inizia la costruzione della chiesa madre, che sarà terminata intorno al 1510.
1654, si verifica il primo dei terremoti di cui si ha notizia; seguono quelli del 1703, 1704, 1706, 1915.
XIX-XX sec., tra gli ultimi decenni dell’Ottocento e gli anni ’50 del Novecento, molti introdacquesi sono costretti dalle cattive condizioni di vita ad emigrare, soprattutto negli Usa. Per tutti coloro che vivono all’estero, le feste d’agosto in onore dei Santi Protettori sono l’occasione per tornare nel borgo.

Condividi con i tuoi amici:
Scopri come pubblicare un articolo che parla della tua attivita'. Contattaci
Supporta il lavoro della redazione di Viaggiando Italia, aiutaci a promuovere il territorio! Dai il tuo supporto

Ti è piaciuto questo articolo?

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook Viaggiando Italia per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

Partecipa anche tu! Iscriviti al gruppo Viaggiando Italia (gruppo ufficiale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button