cosa fareCosa visitareCosa visitare in Abruzzo?FotoItaliaItinerariLaghi e fiumiScannoViaggiando Italia

Quanto è impegnativo il “Sentiero del Cuore” che porta sul Belvedere sul Lago di Scanno? Scopri i diversi percorsi

Con questo breve articolo cerchiamo di rispondere alle diverse domande di questo tipo che ci arrivano dai nostri lettori sul nostro gruppo ufficiale Viaggiando Abruzzo (gruppo ufficiale).

Quanto è impegnativo il Sentiero per Cuore? In realtà, per arrivare a vedere il Lago di Scanno, in Abruzzo, nella sua caratteristica forma di cuore è possibile percorrere due sentieri. Il primo inizia sul lungolago ed è quello leggermente più impegnativo e porta al belvedere in circa un’oretta. La prima parte sale sul fianco del bosco, arriva all’Eremo di Sant’Egidio e poi prosegue fino al belvedere.

Il secondo sentiero si prendere direttamente dal centro abitato di Scanno, vicino il cimitero e necessita di circa 40 minuti. Anche questo sentiero passa nelle vicinanze dell’Eremo di Sant’Egidio (incrociandosi con il sentiero che parte del lungolago) per poi procedere fino al belvedere.

Entrambi i sentieri sono adatti a tutti anche a bambini dagli sei-otto anni in su. In definitiva, se avete più tempo e siete più allenati consigliamo fare il sentiero che parte dal lago. Se, invece, avete bambini piccoli con voi o persone poco allenate, consigliamo di fare il sentiero che parte dal borgo. In entrambi casi, il punto di arrivo è il medesimo in cui farete sicuramente delle bellissime foto come ricordo di questa esperienza.


È importante: supporta le attività della redazione di Viaggiando Italia, aiutaci a promuovere il territorio! Dai il tuo supporto

Tags

Ti è piaciuto questo articolo?

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook Viaggiando Abruzzo per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

Partecipa anche tu! Iscriviti al gruppo Viaggiando Abruzzo (gruppo ufficiale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close