Quantcast
1 giornoA piediBoschiCascateCastelli e PalazziChiese e SantuariCosa visitareCosa visitare in Abruzzo?GuidaItaliaItinerariSerramonacescaViaggiando Italia

Itinerario in Abruzzo. Una magica Abbazia, delle Tombe Rupestri e un’antica Torre di Guardia

Ci piace consigliarti in questo articolo un itinerario che potrai agevolmente fare durante una sola giornata, ma che potrai vivere anche in più giorni in caso avessi più tempo a disposizione.

L’itinerario si svolge all’interno della regione Abruzzo. Si tratta di luoghi che potrai visitare durante tutto l’anno e che nei diversi periodi ti possono regalare colori ed esperienze di viaggio diverse.

Abbazia di San Liberatore a Maiella, Serramonacesca

L’Abbazia di San Liberatore a Maiella è uno dei più importanti esempi di architettura romanica abruzzese. L’edificio a pianta basilicale è a tre navate terminanti con tre absidi semicircolari. Le navate sono attraversate da sette archi poggianti su pilastri e conclusi dalla tipica cornice benedettina. Lungo la navata sinistra si aprono due porte: la prima dava accesso al chiostro, la seconda al monastero.

La navata centrale è rivestita da un pavimento mosaicato risalente al 1275. È presente un ambone databile al 1180. Nelle absidi centrale e sinistra vi sono due importanti cicli di affreschi, i più antichi dei quali risalgono al XIII sec. (Scopri di più)

Tombe Rupestri, Fiume Alento

Partendo dall’Abbazia di San Liberatore a Majella, scendendo al fiume e risalendolo per pochi minuti (non più di 5), si arriva al complesso delle tombe rupestri. Sulla destra troverete il fiume e alcune piccole cascate, di fronte l’inizio delle gole e sulla sinistra, subito visibili e raggiungibili da un piccolo sentiero che sale su di una parete di circa 20 metri, troverete alcune grotte scavate nella roccia.

Si dice che questo complesso tombale sia stato realizzato da alcuni eremiti che vivevamo in questa zona tra l’VIII ed il IX secolo. Dentro, grazie ad uno stretto camminamento, potrete notare tre tombe a forma di sarcofago, una nicchia e una cappella, oltre ad un base sulla quale si dice ci sia stata una statua di San Giovanni e una vasca per la raccolta della pioggia che serviva come acquasantiera. (Scopri di più)

Torre Polegra (o Torre di Polegro)

Nei pressi dell’Abbazia (a circa un’ora di cammino, non semplicissimo, ma ben segnalato) vi è anche la torre Polegra, che si trova a sud dell’abbazia, presso un’altura. Si trattava di un villaggio fortificato a guardia dell’abbazia da sud, comunicante con Castel Menardo, risalente al IX secolo. Oggi resta solo la torre a pianta circolare, crollata a metà, ancora visitabile (Scopri di più)

Iscriviti al gruppo Viaggiando Abruzzo (gruppo ufficiale) per vedere altre foto, per inviare le tue e per conoscere altre storie

Condividi con i tuoi amici:
Booking.com
Scopri come pubblicare un ARTICOLO che parla della tua attività, oppure come pubblicare un TUO EVENTO
Inoltre, se ti va, puoi supportare il lavoro della redazione di Viaggiando Italia, aiutaci a promuovere il territorio! Dai il tuo supporto

Ti è piaciuto questo articolo?

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook Viaggiando Abruzzo per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

Partecipa anche tu! Iscriviti al gruppo Viaggiando Abruzzo (gruppo ufficiale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button