Quantcast
BorghiCome fare perCosa visitareCosa visitare in Lazio?ItaliaLaghi e fiumiViaggiando ItaliaVille e casali

Le 6 cose che ti consigliamo di fare ai Castelli Romani. Cibo, natura e borghi antichi

Cosa fare ai Castelli Romani? Quando si parla di Castelli Romani ci si riferisce tradizionalmente a un insieme di paesi o cittadine posti sui Colli Albani e che si trovano a breve distanza da Roma.

Come ricostruito dallo storico Giuseppe Tomassetti, il nome “Castelli Romani” risalirebbe al XIV secolo, anni in cui molti abitanti di Roma si rifugiarono in questo territorio proprio per sfuggire alla crisi economica e politica causata dalla Cattività avignonese.

In questo territorio si rifugiarono quindi delle famiglie feudali romane: i Savelli (zona di Albano e Castel Savello, Ariccia, Castel Gandolfo, Rocca Priora), gli Annibaldi (zona di Molara, Monte Compatri, Rocca di Papa), gli Orsini (zona di Marino) e i Colonna (zona Monte Porzio Catone, Nemi, Colonna, Genzano e Civita Lavinia).

I Castelli Romani sono ad oggi una delle zone in cui soprattutto i romani decidono di passare gite di un giorno, fine settimana o periodi più lunghi a contatto con la natura, la storia, il relax e il buon cibo.

Ecco 6 cose che ti consigliamo di fare durante una visita ai Castelli Romani.

1 – Visita il Lago di Nemi

Il lago di Nemi è un piccolo lago vulcanico, più in alto di 25 metri rispetto al lago Albano, sui Colli Albani nel territorio dei Castelli Romani. Si tratta di un lago vulcanico dalle caratteristiche simili a quelle del lago Albano, rispetto al quale è notevolmente più piccolo. Dal punto di vista geologico, fa parte della zona detta complesso vulcanico dei Colli Albani (oppure del Vulcano Laziale).

Secondo il rapporto di Goletta dei Laghi del 2009, il lago risulta balneabile per la sua interezza ad eccezione della zona antistante il Museo delle Navi. Rigogliosa è la coltivazione di fragole. Il lago di Nemi è l’unico lago italiano in cui vive il pesce re, specie sudamericana introdotta per favorire la pesca. (scopri di più)

Photo Paola Cacciotti

2 – Una passeggiata nel borgo di Rocca di Papa

Il pittoresco borgo medievale di Rocca di Papa, situato alle pendici di Monte Cavo, si trova in posizione panoramica a 681 s.l.m., il che consente di poter godere di alcune vedute paesaggistiche fra le più belle della zona. Il borgo conserva intatto l’assetto medievale e regala scorci meravigliosi di case aggrappate alla roccia e dell’intricato labirinto di ripidi vicoletti nascosti fra gli edifici.

L’abitato è dominato dal Belvedere della Fortezza Medievale, sito archeologico di grande valore, dal quale si gode un panorama unico che giunge sino al mare. All’altezza della fortezza ci sono i cosiddetti Campi di Annibale (che prendono il nome dal celebre condottiero che si accampò qui durante la Seconda Guerra Punica), da dove si intercetta il basolato dell’antica Via Sacra. Percorrendo quest’ultima in salita per breve tratto, si giunge ad un punto panoramico denominato l’Occhialone, che consente in un solo colpo d’occhio di ammirare i due laghi affiancati ed il mare sullo sfondo. (scopri di più)

rocca di papa
Photo da Wikipedia

3 – Gusta la famosa Porchetta di Ariccia

La Porchetta di Ariccia è un tipo di porchetta, un piatto a base di carne di maiale cotta, tipica del comune di Ariccia, in provincia di Roma.

Dal 14 giugno 2011, a livello europeo, la Porchetta di Ariccia ottiene il riconoscimento di indicazione geografica protetta (IGP). Ariccia è una delle località più conosciute e popolari posta a breve distanza da Roma, dove a differenza di altri paesi limitrofi il legame con la porchetta e la sua produzione vanta una tradizione millenaria, presumibilmente risalente alla popolazione dei latini e precedente la conquista romana. (scopri di più)

Porchetta

4 – Visita la Villa Aldobrandini a Frascati

Villa Aldobrandini (conosciuta anche come Villa Belvedere) è una delle più importanti ville di Frascati. Sorge su un’altura panoramica che sovrasta l’ingresso alla cittadina, ed ha una storia plurisecolare, divisa tra importanti famiglie e papato. Fu costruita per il cardinale Pietro Aldobrandini, nipote del Papa Clemente VIII su un edificio preesistente del 1550 appartenuto a monsignor Alessandro Rufini. (scopri di più)

Villa aldobrandini
Photo Narcisse Navarre da Pixabay

5 – Visita la Collegiata di San Barnaba, Marino

La basilica collegiata di San Barnaba Apostolo è il principale luogo di culto cattolico della città di Marino in provincia di Roma, nella sede suburbicaria di Albano.

La basilica, costruita per devozione della famiglia Colonna, è una delle chiese più vaste della diocesi, nonché una delle più importanti: fu sede della venerabile arciconfraternita del Gonfalone di Marino, fondata attorno al 1271 da Bonaventura da Bagnoregio; inoltre il capitolo di San Barnaba era il più importante della diocesi insieme a quello della collegiata di Santa Maria Assunta in Ariccia, come fu stabilito nei sinodi diocesani del 1668 e del 1687. (Scopri di più)

Foto di Edoardo Scialis – Opera propria, CC0

Collegiala San_Barnaba_Marino_2020_1
Photo Edoardo Scialis

6 – Gusta un piatto di Bucatini all’Amatriciana

La pasta all’Amatriciana è uno dei piatti che molto facilmente potrai trovare nei ristoranti, nelle osterie e negli agriturismi ai Castelli Romani. Guanciale, pomodoro e bucatini sono gli ingredienti base di uno dei piatti della tradizione laziale e italiana più famosi al mondo.  (scopri di più)

Iscriviti al gruppo Viaggiando Italia (gruppo ufficiale) per vedere altre foto e per inviare le tue. 

Condividi con i tuoi amici:
Scopri come pubblicare un articolo che parla della tua attivita'. Contattaci
Supporta il lavoro della redazione di Viaggiando Italia, aiutaci a promuovere il territorio! Dai il tuo supporto

Ti è piaciuto questo articolo?

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook Viaggiando Italia per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

Partecipa anche tu! Iscriviti al gruppo Viaggiando Italia (gruppo ufficiale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button