AbruzzoCampaniaCosa visitareItaliaSorrentoSpiaggeViaggiando ItaliaVideo

Hai già visitato i Bagni della Regina Giovanna a Sorrento? Quelli di Sophia Loren e Vittorio De Sica?

Sarà un’esperienza di bellezza e relax senza precedenti. I Bagni della Regina Giovanna sono un luogo con natura incontaminata. Certo, conosciamo Sorrento per il suo appeal che richiama un turismo esclusivo, ma questo suo magnetismo non è recente e si perde nelle notte dei tempi. 

Infatti, i Bagni della Regina Giovanna sono una testimonianza di come la penisola di Sorrento forse una meta ambita di vacanza fin dall’antichità. Il turchese del mare, la natura prorompente e segni del passato (con importanti resti archeologici del passato) rendono questa scogliera leggendaria

Perchè si chiamano così?

Infatti, proprio secondo la leggenda, il nome è dovuto alla sovrana di Napoli, Regina Giovanna D’Angiò che tra il 1371 e il 1435 sembra si recasse proprio qui in villeggiatura. Sempre la leggenda dice che la regina, non nuova ad atteggiamenti tendenti allo scandalo, si intratteneva qui con i suoi giovani amanti.

Uno scrigno di storia e di bellezza

Gossip a parte, i Bagni della Regina Giovanna ospitano i resti di “Pollio Felice”, un’antica villa romana del I° secolo a. C.,  che svettava proprio sul promontorio del capo di Sorrento. La villa era formata da una domus marittima e da una seconda parte che, invece, immersa nei campi. Oggi, è possibile visitare solo i ruderi. 

Come si raggiungono i Bagni della Regina Giovanna?

Per visitare i Bagni della Regina Giovanna si può percorrere a piedi una piccola strada che parte del capo di Sorrento. Si tratta di una passeggiata semplice di circa una ventina di minuti tra profumi di piante, fiori e mare. Si arriva davanti a una scogliera che dà sul mare con attorno quel che resta dell’antica villa romana. La piccola laguna si raggiunge grazie ad una scalinata. Da qui un arco naturale collega la laguna al mare e il fondale poco profondo in questo punto della laguna è un chiaro invito ad un tuffo in queste magnifiche acque cristalline.

I bagni della Regina Giovanna nel Cinema

Un luogo così affascinante, ovviamente, non è rimasto sconosciuto al Cinema che in diverse occasioni l’ha utilizzato per ambientazioni. Forse quella più conosciuta è stata quella del 1955 nel film “Pane, amore e…” diretto da Dino Risi, con protagonisti Sophia Loren e Vittorio de Sica che proprio qui hanno il loro incontro clandestino.

Foto di Fiore S. Barbato da Flickr Iscriviti al gruppo Viaggiando Italia (gruppo ufficiale) per vedere altre foto e per inviare le tue. 

Di seguito la foto nel suo formato originale

Foto da Fiore S. Barbato da Flickr

Ti potrebbe interessare leggere anche:

Condividi l'articolo con i tuoi amici

È importante: supporta le attività della redazione di Viaggiando Italia, aiutaci a promuovere il territorio! Dai il tuo supporto

Tags

Ti è piaciuto questo articolo?

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook Viaggiando Abruzzo per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

Partecipa anche tu! Iscriviti al gruppo Viaggiando Abruzzo (gruppo ufficiale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close