Quantcast
1 giornoBorghiCosa visitareCosa visitare in Lazio?In autoItaliaItinerariRovianoViaggiando Italia

Gita vicino Roma. Oggi alla Scoperta di uno dei Borghi più belli e “gustosi” del Lazio

Per la rubrica “Una Gita vicino Roma” oggi ti presentiamo uno dei borghi tra i più belli del Lazio raggiungibile in meno di un’ora da Roma, perfetto per una gita nel fine settimana.

Il luogo che ti raccontiamo e che ti invitiamo a scoprire è il piccolo borgo di Roviano che si trova a circa 00 metri di altitudine, su una collina, ai piedi del monte Sant’Elia.

Perfettamente incastrato tra gli scenari dei monti Simbruini e dallo scorrere del fiume Aniene, Roviano è spesso scelto come destinazione per gite tra amici e in famiglia alla scoperta di una natura superba. Infatti, il territorio di Roviano è contraddistinto da faggi, querce, castagni.

Cosa vedere durante una gita a Roviano?

Sono diversi i luoghi di Roviano che meritano una visita. Infatti, gran parte del borgo è ancora perfettamente conservata restituendo un’immagine fedele della storia.

Tra le chiese, ti consigliamo la Chiesa di S. Giovanni Battista Decollato originaria del XIII secolo
e la Chiesa e Romitorio di S. Maria dell’Oliva che risale all’867.

E poi, ancora, le Mura Poligonali risalenti alla fine della civiltà equa o al primo periodo dell’occupazione romana, il Castello costruito come una rocca fortificata ad opera dell’Abazia di Subiaco, il Rovianello o “Castrum Rubianelli” che risale all’epoca medievale, facente borgo a sé, ma abbandonato in seguito alle epidemie di peste.

Il Ponte Scutonico risalente al periodo repubblicano, restaurato dall’imperatore Nerva nel 97 d.C. attraverso cui la Via Valeria attraversa l’Aniene,  la Porta Scaramuccia costruita nella seconda metà del XIV secolo e, infine, la
Pischera, ovvero un’antica fontana costruita da Alfonso Colonna intorno alla prima metà del XVI secolo.

Cosa mangiare a Roviano?

Il borgo do Roviano custodisce un’importante tradizione di cucina tipica. Si tratta di una cucina semplice ma, allo stesso tempo, appetitosa.

Come non gustare, tra i primi piatti, le sagne o la ramiccia, oppure i cuzzi o i maccarunitti. E poi, ancora, gli gnocchi, la polenta con le lumache (chiamate “ciammaruche” ) o i frascareji (impasto di acqua e farina). Da non dimenticare che il territorio di Roviano produce dell’ottimo olio extravergine di oliva.

Durante una giornata a Roviano, cerca di assaggiare anche le pizze sulla brace con le salsicce e la cicoria. A fine pasto, deliziati con dolci della tradizione come la ciambella, i ciammellitti, il pangialle durante le feste natalizie e le castagnole, le frappe e i mustaccioli preparati prevalentemente durante le festività del Carnevale.

Cosa aspetti? Organizza una gita a Roviano!

Foto di Pietro Marchetti. Iscriviti al gruppo Viaggiando Italia (gruppo ufficiale) per vedere altre foto e per inviare le tue. Iscriviti al gruppo Viaggiando Lazio (gruppo ufficiale) per vedere altre foto e per inviare le tue.

Condividi con i tuoi amici:
Booking.com
Scopri come pubblicare un ARTICOLO che parla della tua attività, oppure come pubblicare un TUO EVENTO
Inoltre, se ti va, puoi supportare il lavoro della redazione di Viaggiando Italia, aiutaci a promuovere il territorio! Dai il tuo supporto

Ti è piaciuto questo articolo?

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook Viaggiando Lazio per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

Partecipa anche tu! Iscriviti al gruppo Viaggiando Lazio (gruppo ufficiale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button