AlfedenaAree faunisticheBorghiCosa visitareCosa visitare in Abruzzo?ItaliaOpiViaggiando Italia

Itinerario per tutti. La natura magica dalla Camosciara, il borgo di Opi e i colori di Forca d’Acero

Consigliamo un itinerario da fare in giornata ma che è possibile percorrere in modo più lento in due giorni.

Iniziate il percorso visitando la Camosciara all’interno del Parco Nazionale d’Abruzzo, Molise e Lazio, un’area protetta di indescrivibile bellezza. Lasciate l’auto nel parcheggio e proseguite a piedi. In alternativa potrete percorrere il sentiero con un trenino turistico oppure con dei cavalli. Arrivate fino all’anfiteatro della Camosciara con punto informazioni e piccolo bar.

Da qui sarà possibile percorrere un sentiero breve non difficile (15 minuti) che, in un ambiente umido, che vi porterà nella faggeta, proprio ai piedi delle imponenti pareti rocciose fino alle Cascate delle Ninfe e delle Tre Cannelle. Per maggiori informazioni www.camosciara.com

Foto di Antonio Maria Tenace

Proseguite poi per il piccolo paese di Opi, uno dei borghi più belli d’Italia all’interno del Parco Nazionale. Visitate il centro storico che conserva ancora l’origine medievale. Visitate il Palazzo Comunale costruito alla fine del 600, la Cappella San Giovanni Battista (situata accanto al Palazzo Comunale) edificata nel XVII sec., la Chiesa Santa Maria Assunta, riconoscibile per l’alto campanile, immediatamente visibile appena si raggiunge il centro di Opi. Poi ancora Il Museo del Camoscio, Il Museo dello Sci e della Montagna, Il Museo Archeologico, oltre il Belvedere appena fuori il centro storico. 

Se vi piace, potrete acquistare del pane direttamente nel forno del paese e farcirlo con salumi e formaggi acquistati nell’alimentari poco distante. Per maggiori informazioni www.prolocopi.it 

Foto di Roberto De Ficis

Da Opi si arriva a Forca d’Acero, il valico appenninico che unisce l’Abruzzo al Lazio. Dal punto più alto partono diversi sentieri nel bosco tutti molto suggestivi, come quello verso il Monte Tranquillo che vi darà la possibilità di ammirare anche il famoso Acerone, un grande e antichissimo albero. Forca d’Acero sa regalare tante emozioni, soprattutto nel periodo autunnale quando gli alberi, la natura e le foglie si vestono di caldi colori come il rosso, il giallo e il marrone.

Foto di Claudio Parente

Questo itinerario è adatto anche a famiglie con bambini che, attraverso questi luoghi, impareranno a conoscere il valore della natura.

Iscriviti al gruppo Viaggiando Abruzzo (gruppo ufficiale) per vedere altre foto e per inviare le tue. 


È importante: supporta le attività della redazione di Viaggiando Italia, aiutaci a promuovere il territorio! Dai il tuo supporto

Tags

Ti è piaciuto questo articolo?

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook Viaggiando Abruzzo per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

Partecipa anche tu! Iscriviti al gruppo Viaggiando Abruzzo (gruppo ufficiale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close