Quantcast
Caramanico TermeCome fare perCosa visitareCosa visitare in Abruzzo?Giardini e parchiItaliaLaghi e fiumi

Valle dell’Orfento. Sentiero delle Scalelle, facile, bellissimo e adatto a tutti. Lo hai già percorso?

Il Sentiero della Scalelle, nella Valle dell’Orfento è uno dei più suggestivi oltre che più praticati di tutta l’area. Il percorso, molto semplice e adatto a tutti, si snoda attraverso una vegetazione esuberante che abbraccia il corso d’acqua che ha scavato questa valle nel corso dei millenni. 

È un ambiente molto importante dal punto di vista della varietà di specie animali e di piante.  Il sentiero vi accompagnerà tra bellissimi scenari, staccionate e ponticelli di legno, pareti umide, grandi alberi e suono dell’acqua. 

Durante il percorso, la gola del fiume si farà sempre più stretta fino ad arrivare alla fine del sentiero con una bella cascata sulla roccia sulla parete sinistra della Valle. La durata del percorso è di circa un’ora e trenta minuto con dislivelli semplici.

Come fare per percorrere il Sentiero delle Scalelle nella Valle dell’Orfento?

Per poter percorrere questo sentiero, è necessario prima di tutto registrarsi gratuitamente nel Centro Visitatori “Paolo Barrasso” di Caramanico Terme (085922343 o a info@majambiente.it). 

Successivamente, proprio dal centro visitatori sarà possibile iniziare il sentiero attraverso un cancello che dà proprio sulla valle. Il Sentiero delle Scalelle è segnato con i cartelli della sentieristica ufficiale del Parco con il codice B6.

Alcuni consigli importanti

Ecco alcuni importanti consigli dati direttamente dal personale del centro visita della Valle dell’Orfento che ringraziamo per la collaborazione.

Il sentiero è adatto a tutti, ma ovviamente con i requisiti necessari per percorre il sentiero che sono i seguenti:

– età minima consigliata: 5-6 anni
– scarpe adatte da trekking o con suola adatta, assolutamente no a scarpe da passeggio, no ballerine, no sandali, no ciabatte ecc.)
– no passeggini
– il sentiero è classificato come E – Escursionistica (non T – turistica) proprio poiché presenta tratti molto esposti (circa 70-80 metri nel primo tratto, senza parapetti, in una zona dove il sentiero consiste di gradoni di roccia calcarea che, se appena umidi, risultano scivolosissimi) e comunque ha delle caratteristiche di tipico sentiero di montagna, con rocce, radici, fango, terriccio e pietrisco sdrucciolevole.

Foto di Simonetta Bracone. Iscriviti al gruppo Viaggiando Abruzzo (gruppo ufficiale) per vedere altre foto e per inviare le tue.

 

 

Ti potrebbe interessare leggere anche:

Condividi con i tuoi amici:
Booking.com
Scopri come pubblicare un ARTICOLO che parla della tua attività, oppure come pubblicare un TUO EVENTO
Inoltre, se ti va, puoi supportare il lavoro della redazione di Viaggiando Italia, aiutaci a promuovere il territorio! Dai il tuo supporto

Ti è piaciuto questo articolo?

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook Viaggiando Abruzzo per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

Partecipa anche tu! Iscriviti al gruppo Viaggiando Abruzzo (gruppo ufficiale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button