Cucina e Cibi d'ItaliaItalia

Cucina. Piadina Romagnola, come prepararla a casa in modo perfetto?

La piadina romagnola è uno dei prodotti per eccellenza quando si parla di streed food. Apprezzata da tante persone sia in Italia che nel resto del mondo è l’accompagnamento perfetto per un numero imprecisato di ripieni. Da quelli tradizionali con mix di prosciutto crudo, rucola e squacquerone fino a quelli più moderni a base di carne, pesce o hummus.

Dolce o salata, la piadina romagnola è un piatto perfetto in ogni momento della giornata, dalla colazione al pranzo, dalla merenda alla cena, passando per l’aperitivo.

Ecco la ricetta per fare in case la piadina romagnola in modo perfetto.

Per fare 6 piadine del diametro di 22 centimetri, tieni a portata di mano i seguenti ingredienti: 500 grammi di farina, 120 grammi di strutto, 150 grammi di acqua a temperatura ambiente, 10 grammi di sale fino e un cucchiaio e mezzo di bicarbonato.

Preparazione

Unisci in una ciotola la farina, il sale, lo strutto e il bicarbonato. Inizia ad impastare e aggiungi l’acqua dividendo la quantità in tre volte.

Porta l’impasto sul tuo piano di lavoro e continua a lavorarlo fino a che non risulterà omogeneo. Forma una palla, avvolgila con una pellicola per alimenti e lascia riposare il tutto per una mezz’ora.

Prendi l’impasto e allungalo a forma di salsicciotto e dividilo in 6 porzioni dello stesso peso. Trasforma ogni porzione in una nuova pallina e rendila liscia e uniforme. Avvolgi tutte le palline in una nuova pellicola e lascia riposare per ulteriori 30 minuti.

Trascorso questo tempo, riprendi le palline e tirale con una mattarello fino a che queste non raggiungano lo spessore di circa 3 millimetri.

Dopo aver scaldato bene una piastra, cuoci le piadine per 2 minuti per lato. In questa fase è necessario che le ruoti continuamente per assicurarti una cottura uniforme. Ritirale dalla piastra quando le piadine avranno assunto un colore leggermente dorato. Mettetele in un piatto una sull’altra e farciscile quando sono ancora calde e servile.  

Come conservarla

Puoi conservare le tue piadine in frigo, usando un contenitore ermetico, per 2 giorni oppure le puoi congelare dopo averle fatte raffreddare.

Un consiglio

L’uso del bicarbonato ti permetterà di ottenere un impasto più fragrante. Se invece preferisci una piadina più morbida, sostituisci una parte della dose dell’acqua con del latte.

Roberto De Ficis – Travel & Food Blogger

www.robertodeficis.com

Foto gentilmente mutuata da Kobako

Ti potrebbe interessare anche:

Condividi l'articolo con i tuoi amici

È importante: supporta le attività della redazione di Viaggiando Italia, aiutaci a promuovere il territorio! Dai il tuo supporto

Tags

Ti è piaciuto questo articolo?

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook Viaggiando Italia per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

Partecipa anche tu! Iscriviti al gruppo Viaggiando Italia (gruppo ufficiale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button