BorghiCosa visitareFotoItaliaMassa MarittimaToscana

Toscana. Siete mai stati a Massa Marittima, mura antiche, strette strade e “agorà” in diagonale?

Il borgo di Massa Marittima, dolcemente adagiato sulla cima di un colle, conserva un bellissimo centro storico sapientemente racchiuso all’interno di  una cinta muraria ancora ben conservata. 

Massa Marittima rappresenta un esempio di complesso urbanistico-architettonico tra i più importanti di tutta la Toscana. Il centro storico è caratterizzato da strette stradine e vicoli che confluiscono nella straordinaria piazza centrale che ospita la meravigliosa Cattedrale di San Cerbone

La piazza ha la inusuale forma diagonale ed è circondata da numerosi edifici importanti di età comunale come il Palazzo del Comune, la Loggia del Mercato, la Zecca, la Fonte Pubblica e il Palazzo del Podestà.

Cosa visitare a Massa Marittima?

  • La Cattedrale di San Cerbonio del XIII secolo (XIII secolo). La chiesa è in stile romanico-pisano ed è a croce latina, con una navata e due navate divise da lesene cruciformi e colonne cilindriche. Il portale centrale ha sculture di leoni e cinque pannelli con storie di San Cerbonio, a cui è dedicata la cattedrale. Il rosone ha un raro vetro del XIV secolo con il Redentore in gloria e storie di San Cerbonio. L’interno ospita un fonte romanica (1267 con una copertina del 1447), un reliquiario gotico (1324) di San Cerbonio, un Maestà attribuito a Duccio di Buoninsegna (1316) e un affresco del XIV secolo sotto il quale è un sarcofago romano dal IV° secolo d.C.
  • Il Palazzo Pretorio merlato. Ospita il Museo Archeologico, contenente un’opera di Ambrogio Lorenzetti.
  • Il Cassero Senese (fortezza senese), costruito tra il XIII e il XIV secolo.
  • Il castello di Monteregio, costruito dagli Aldobrandeschi nel IX secolo, in seguito fu usato come residenza dei vescovi.
  • Chiesa di San Francesco, fondata, secondo la tradizione, dal santo stesso in stile gotico. Ospita un’Assunta di Raffaello Vanni.
  • Fonti dell’Abbondanza, del 13° secolo, il punto finale di un progetto di approvvigionamento idrico. Questo palazzo presenta un affresco unico di un fallo, soprannominato L’albero della fertilità dopo la sua scoperta nel 2000.
  • Chiesa di Sant’Agostino (14° secolo), con un chiostro rinascimentale.
  • Palazzo del Podestà.
  • Palazzo delle armi, in stile rinascimentale.
  • Chiesa di San Rocco (XV secolo).
  • Casa natale di San Bernardino da Siena.

Nella frazione di Prata si trovano un castello medievale con due torri e la Pieve di Santa Maria Assunta. Il borgo murato di Tatti comprende la chiesa medievale di San Sebastiano e un altro Cassero.

Foto di Alessandro Squassoni da Pixabay‎. Il video che segue è di videoturysta. Iscriviti anche tu al gruppo Viaggiando Italia (gruppo ufficiale) per vedere altre foto e per inviare le tue.

Ti potrebbe interessare leggere anche:

Condividi l'articolo con i tuoi amici

È importante: supporta le attività della redazione di Viaggiando Italia, aiutaci a promuovere il territorio! Dai il tuo supporto

Tags

Ti è piaciuto questo articolo?

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook Viaggiando Italia per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

Partecipa anche tu! Iscriviti al gruppo Viaggiando Italia (gruppo ufficiale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close