BorghiCascateCosa visitareItalia

Abruzzo. Itinerario per tutti: Farindola, Cascata Vitello d’Oro, Campo Imperatore

Iniziate la vostra visita con il borgo di Farindola, situato in un’area che la storia ci dice già abitata nel periodo Neolitico. Infatti, resti si trovano tuttora in località Rigopiano dove sono presenti alcuni thòlos (capanne pietrose), usate successivamente anche dai pastori come abitazioni provvisorie, durante il periodo della Transumanza e dei “tratturi abruzzesi”.

Il borgo medievale, ben curato, è arroccato attorno a un castello che si trova in cima allo sperone roccioso. Farindola attualmente è molto frequentato dai turisti per le escursioni e esperienze a contatto con la natura, oltre che per la vicinanza alle meravigliose zone della piana di Campo Imperatore e a borghi come Castel del Monte e Rocca Calascio. Da visitare la Chiesa parrocchiale di San Nicola di Bari, le Mura del castello Farnese e la vista panoramica del massiccio del Gran Sasso.

Nel territorio di Farindola, nella Valle d’Agri, è situata la cascata del Vitello d’Oro, spettacolare cascata alta 28 metri sorgente tra le più importanti del versante sud del gruppo del Gran Sasso. La leggenda narra che fin dalla notte dei tempi, ad alcune donne intente ad attingere acqua con una conca, nei pressi della cascata, all’alba del giorno di S. Giovanni, apparve una piccola vitella di color giallo oro, da cui è stato preso il nome dato al salto d’acqua. Da notare il contrasto tra i versanti rocciosi con scarsa vegetazione e la conca che è ricoperta di alberi verdeggianti cresciuti spontaneamente

Da qui potete ripartire per Campo Imperatore. Dopo un grande bosco vedrete il paesaggio cambiare radicalmente e diventare simile a scenari lunari con l’altopiano che si aprirà davanti a voi. Il fumo della brace inizia a vedersi da lontano, poi arriva il profumo e poi appaiono dopo una curva. Ecco i famosi ristori di Campo Imperatore, meta di buongustai della carne, degli arrosticini e del mangiare in compagnia.

Qui puoi acquistare direttamente la carne nella piccola e spartana macelleria e poi usare direttamente le braci per cuocerla. Tante panche disponibili per una giornata indimenticabile nel contesto mozzafiato di Fonte Vetica e di Campo Imperatore. Potrete continuare la visita verso il lago Pietranzoni oppure scendere a valle verso i borghi di Calascio (con la sua famosa Rocca), Castel Del Monte e Santo Stefano di Sessanio.

Ti potrebbe interessare leggere anche:

Condividi l'articolo con i tuoi amici

È importante: supporta le attività della redazione di Viaggiando Italia, aiutaci a promuovere il territorio! Dai il tuo supporto

Tags

Ti è piaciuto questo articolo?

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook Viaggiando Italia per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

Partecipa anche tu! Iscriviti al gruppo Viaggiando Italia (gruppo ufficiale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close