Quantcast
1 giornoA piediAlberi monumentaliAree faunisticheCascateCivitella AlfedenaCosa visitareCosa visitare in Abruzzo?GuidaItaliaItinerariMontagneParco Nazionale AbruzzoRiserve naturaliViaggiando Italia

Itinerario per tutti. Tra la Natura della Camosciara al borgo di Civitella Alfedena e il Faggio Secolare

Se hai in mente di vivere un itinerario in Abruzzo all’insegna della natura e di borghi autentici, speriamo che questo che ti proponiamo di seguito possa incontrare il tuo gusto. Ti consigliamo di iniziare la giornata con la visita del borgo di Civitella Alfedena, quello che è considerato il centro del Parco Nazionale d’Abruzzo, Molise e Lazio.

Qui potrai visitare il borgo antico, la Chiesa di San Nicola di Bari, la Chiesa di Santa Lucia, Chiesa Madonna del Carmine. Di notevole interesse è l’area faunistica e museo del lupo appenninico. Guarda qui le tenere coccole e carezze tra i lupi di Civitella Alfedena.

Photo Sara Megale

Dal borgo di Civitella Alfedena, ti consigliamo di fare un’escursione nella Camosciara, un’area particolarmente bella e conosciuta all’interno del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

Qui potrai parcheggiare la tua auto nel comodo parcheggio (a pagamento) proprio a pochi metri dall’ingresso della Camosciara. L’ingresso è gratuito.

Il percorso principale ti porterà dal parcheggio al piazzale (circa 3 km), potrai decidere se arrivarci a piedi, in bicicletta, a cavallo, oppure scegliere di salire su di un trenino elettrico (a pagamento) che ti porterà fino al piazzale in quota, sicuramente la soluzione tra le più amate dai bambini!

Arrivati qui, potrai ristorarti e proseguire su diversi sentieri (Sentieri nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. +140 Ecco l’elenco completo con i dettagli). noi ti consigliamo uno abbastanza semplice, adatto anche a bambini, il sentiero della Cascata delle Ninfee.

Sai come fare per visitare la meravigliosa Cascata delle Ninfee nel Parco della Camosciara?

Dopo la visita della Camosciara, prosegui in direzione Scanno. Vedrai il paesaggio tutt’attorno cambiare radicalmente perché si raggiungono altitudini elevate fino al Passo Godi a quota 1500 metri dove in inverno sono in funzione piste da sci, in estate fermatevi per un caffè.

Foto di Anna Maria Di Nola

Proprio nelle vicinanze di Passo Godi vedrai il paesaggio cambiare e farsi più brullo e surreale, oltre che poter vedere in modo agevole anche il Faggio del Pontone, un grande albero con circa 750 anni di età.

Iscriviti al gruppo Viaggiando Abruzzo (gruppo ufficiale) per vedere altre foto e per inviare le tue.

Condividi con i tuoi amici:
Scopri come pubblicare un ARTICOLO che parla della tua attività, oppure come pubblicare un TUO EVENTO
Inotre, se ti va, puoi supportare il lavoro della redazione di Viaggiando Italia, aiutaci a promuovere il territorio! Dai il tuo supporto

Ti è piaciuto questo articolo?

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook Viaggiando Abruzzo per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

Partecipa anche tu! Iscriviti al gruppo Viaggiando Abruzzo (gruppo ufficiale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button