Quantcast
1 giornoAree faunisticheBorghiCascateChiese e SantuariCosa visitareCosa visitare in Abruzzo?In autoItaliaItinerariOpiPescasseroliViaggiando Italia

Itinerario per tutti. Camosciara, Opi, Pescasseroli: cascate, natura, borghi e dolci tipici

Se hai in mente di vivere un itinerario in Abruzzo all’insegna della natura e di borghi autentici, speriamo che questo che ti proponiamo di seguito possa incontrare il tuo gusto. Ti consigliamo di iniziare la giornata con un’escursione nella Camosciara, un’area particolarmente bella e conosciuta all’interno del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

Qui potrai parcheggiare la tua auto nel comodo parcheggio (a pagamento) proprio a pochi metri dall’ingresso della Camosciara. L’ingresso è gratuito.

Il percorso principale ti porterà dal parcheggio al piazzale (circa 3 km), potrai decidere se arrivarci a piedi, in bicicletta, a cavallo, oppure scegliere di salire su di un trenino elettrico (a pagamento) che ti porterà fino al piazzale in quota, sicuramente la soluzione tra le più amate dai bambini!

Arrivati qui, potrai ristorarti e proseguire su diversi sentieri (Sentieri nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. +140 Ecco l’elenco completo con i dettagli). noi ti consigliamo uno abbastanza semplice, adatto anche a bambini, il sentiero della Cascata delle Ninfee.

Sai come fare per visitare la meravigliosa Cascata delle Ninfee nel Parco della Camosciara?

Ad escursione terminata, torna a valle, riprendi l’auto e raggiungi il borgo di Opi (distante 9 km, 12 minuti in auto). Qui potrai facilmente visitare tutto il centro storico ben conservato.

opi
Photo Roberto De Ficis

Opi, uno dei borghi più belli d’Italia all’interno del Parco Nazionale. Visita il centro storico che conserva ancora l’origine medievale. Visitate il Palazzo Comunale costruito alla fine del 600, la Cappella San Giovanni Battista (situata accanto al Palazzo Comunale) edificata nel XVII sec., la Chiesa Santa Maria Assunta, riconoscibile per l’alto campanile, immediatamente visibile appena si raggiunge il centro di Opi. Poi ancora Il Museo del Camoscio, Il Museo dello Sci e della Montagna, Il Museo Archeologico, oltre il Belvedere appena fuori il centro storico.

Visto che si sarà fatta ora di pranzo, ti consigliamo di provare piatti tipici in uno dei diversi agriturismi della zona oppure, se non vuoi dedicare troppo tempo al pranzo, ti consigliamo di acquistare del pane fresco al forno del paese e di portarlo al negozio di alimentari distante qualche metro per fartelo riempire con formaggi e salumi. Siediti su qualche muretto e sul belvedere per gustarlo.

Dopo pranzo, ti consigliamo di raggiungere il rinomato borgo di Pescasseroli (distante 6,9 km, 9 minuti in auto). Anche qui troverai un ambiente rilassato, ma anche elegante. Pescasseroli è un centro vivo turisticamente sia in inverno (per via degli impianti sciistici) che in primavera-estate per le attività all’aperto in montagna.

pescasseroli
Photo Roberto De Ficis

Dedica del tempo alla visita delle chiese:

  • Chiesa di San Pietro e Paolo, un’antica chiesa situata nel centro storico. Fondata intorno al 1100. La Chiesa della
  • Madonna del Carmine, detta anche “chiesa del Carmelo”, costruita nel corso del 1700.
  • La Cappella dell’Addolorata (o chiesa di Santa Maria degli Angeli), che appare per la prima volta in un documento del 1638.
  • La Chiesa di Santa Lucia, menzionata in un documento del 1693.
  • Il Santuario di Santa Maria di Monte Tranquillo, esistente già dal XII secolo conserva una statua lignea della Madonna Nera.

E di altri monumenti come: il Palazzo Sipari e i ruderi di Castel Mancino posti su di un’altura che domina il borgo.

dolci tipici
Photo Roberto De Ficis

Qui ti consigliamo di gustare alcuni dolci tipici della zona come il Pan dell’Orso, i Mostaccioli, Li cumberzejune, le Neole, i Torroncini accompagnati un buon liquore abruzzese come la Ratafià, il Centerbe o il Nocino. Non dimenticare di prendere un caffè, un o una cioccolata calda in uno dei diversi bar che si affacciano sulla piazzata principale e sulle vie limitrofe.

Facci sapere se ti è piaciuto questo itinerario e commenta qui sotto. Grazie! Iscriviti al gruppo Viaggiando Abruzzo (gruppo ufficiale) per vedere altre foto e per inviare le tue.

Roberto De Ficis

 

Condividi con i tuoi amici:
Scopri come pubblicare un articolo che parla della tua attivita'. Contattaci
Supporta il lavoro della redazione di Viaggiando Italia, aiutaci a promuovere il territorio! Dai il tuo supporto

Ti è piaciuto questo articolo?

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook Viaggiando Abruzzo per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

Partecipa anche tu! Iscriviti al gruppo Viaggiando Abruzzo (gruppo ufficiale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button