Quantcast
cosa fareCosa visitareCosa visitare in Abruzzo?FotoGiardini e parchiItalia

Abruzzo. I 5 boschi meravigliosi e magici da visitare nel 2021

I boschi sono luoghi fatati, magici e che ci fanno immaginare paesaggi fiabeschi, con miti e leggende senza tempo: anche in Abruzzo ce ne sono diversi, molto antichi e singolari. In questo breve elenco, consigliamo i 5 che dovresti visitare durante questo anno.

Bosco di Sant’Antonio a Pescocostanzo

Luogo anticamente considerato sacro e dedicato a Giove, il Bosco di Sant’Antonio è una delle più belle faggete d’Abruzzo. Si estende per 17 ettari tra le dorsali del Monte Pizzalto e del Monte Rotella. Offre un incredibile scenario di faggi secolari dalle forme bizzarre, ma sono presenti nell’area anche l’Acero campestre, il Pero selvatico, il Ciliegio il Carpine nero, il Tasso.

Bosco di Sant'Antonio
Foto di abruzzoturismo.it

Bosco San Giovanni a Guardiagrele

L’interno del bosco, tra Faggi ed esemplari del raro Pino Nero. Sul sentiero si può incontrare la pianta erbacea perenne insettivora Pinguicula_Fiorii. Una pianta unica, presente in Italia solo sul massiccio della Majella tra i 750 ed i 2000 m di quota e fiorisce tra maggio e luglio.

Faggeta di Fonte Novello

La faggeta di Fonte Novello è tra le più antiche e meglio conservate di tutto l’arco appenninico. Sono presenti alberi secolari di dimensioni maestose con oltre un metro di diametro del fusto e con chiome di più di quaranta metri di altezza. All’interno del bosco è presente una fauna molto ricca ed diversificata con la presenza di mammiferi e di specie ornitiche.

Faggeta Secolare di Collelongo

La faggeta secolare di Collelongo è davvero un’esperienza indimenticabile soprattutto durante il periodo autunnale quando il foliage e i colori sono incredibili. Questa faggeta è attraversabile anche grazie a un sentiero che attraverso i Prati di Sant’Elia arriva alla vetta del Monte Breccioso. Questo sentiero (che consigliamo di percorrere con guide certificate) alterna passaggi nel bosco a passaggi su cresta attraverso cui potrai godere di panorami dalla Valle Roveto, della Piana del Fucino, dei Monti Ernici, fino alle montagne del Parco Nazionale d’Abruzzo.

Bosco Don Venanzio a Pollutri

Pollutri può vantare la presenza, nel suo territorio, del bosco di Don Venanzio: un delicato e prezioso, oltre che raro, esempio di bosco planiziare, verso il quale hanno rivolto la propria attenzione scienziati ed ecologisti, infatti il Bosco di Don Venanzio è uno degli ultimi lembi di bosco planiziare della costa adriatica. Purtroppo quello che possiamo vedere oggi non è altro che quello che resta di un bosco molto più ampio ed esteso presso il fiume Sinello.

Foto di copertina di Johannes Plenio da Pixabay

Ti potrebbe interessare leggere anche:

Condividi con i tuoi amici:
Scopri come pubblicare un articolo che parla della tua attivita'. Contattaci
Supporta il lavoro della redazione di Viaggiando Italia, aiutaci a promuovere il territorio! Dai il tuo supporto

Ti è piaciuto questo articolo?

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook Viaggiando Abruzzo per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

Partecipa anche tu! Iscriviti al gruppo Viaggiando Abruzzo (gruppo ufficiale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button