Abruzzocosa fareCucina e Cibi d'ItaliaDolci e dessertGuardiagreleItaliaProdotti TipiciRicette

Abruzzo. Hai mai gustato il Torrone di Guardiagrele, il preferito da Ignazio Silone?

Che bontà! Hai mai assaggiato il Torrone di Guardiagrele? Questo dolce è molto simile al croccante ed è preparato usando mandorle tostate intere, lo zucchero, la frutta candita e la cannella. Si dice che sia stato il torrone preferito dallo scrittore abruzzese Ignazio Silone (hai letto il suo libro Fontamara?)

Come si prepara il Torrone di Guardiagrele?

Metti in un recipiente antiaderente la zucchero, le mandorle tostate e lasciali cuocere fino a che lo zucchero non risulterà liquido. A questo punto, aggiungi la cannella e la frutta candita e mescola accuratamente. Poni l’impasto ancora caldo in una teglia rettangolare e lascia raffreddare e indurire per almeno 24 ore. Passato questo tempo, taglia il torrone in rettangoli più piccoli della misura di 3 cm per 8 cm. Nelle pasticcerie di Guardiagrele questo torrone viene ancora confezionato utilizzando una speciale carta tricolore. Se ami i dolci e il borgo di Guardiagrele forse ti piacerebbe scoprire anche le Sise delle Monache, oppure Scanno con il Pan dell’Orso e i mostaccioli al cioccolato, oppure L’Aquila con il Torrone tenero al cioccolato aquilano?

Leggi la lista dei cibi tipici Abruzzesi da non perdere

Condividi l'articolo con i tuoi amici

È importante: supporta le attività della redazione di Viaggiando Italia, aiutaci a promuovere il territorio! Dai il tuo supporto

Tags

Ti è piaciuto questo articolo?

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook Viaggiando Abruzzo per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

Partecipa anche tu! Iscriviti al gruppo Viaggiando Abruzzo (gruppo ufficiale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close